This is default featured slide 1 title

Go to Blogger edit html and find these sentences.Now replace these sentences with your own descriptions.

This is default featured slide 2 title

Go to Blogger edit html and find these sentences.Now replace these sentences with your own descriptions.

This is default featured slide 3 title

Go to Blogger edit html and find these sentences.Now replace these sentences with your own descriptions.

This is default featured slide 4 title

Go to Blogger edit html and find these sentences.Now replace these sentences with your own descriptions.

This is default featured slide 5 title

Go to Blogger edit html and find these sentences.Now replace these sentences with your own descriptions.

mercoledì 30 agosto 2017

Breton Smartflex: la soluzione ideale per i laboratori del settore edilizia-arredamento


Articolo originariamente pubblicato su MM International n. 98

Verso la fine degli anni ‘70 Luigi Scapin, con i suoi tre figli Vincenzo, Gianni e Romeo, costruisce il primo stabilimento specializzato nella lavorazione artigianale delle pietre per l’edilizia. Nasce così Scamar-Scapin Marmi a Tombolo (PD).

L’azienda trasforma pietre naturali, marmi, graniti ed engineered stone per l’edilizia e l’arredamento.
Il loro core business è il piano cucina. Altri settori aziendali di cui si occupano sono: top bagno, piani per tavoli e complementi di arredo, pavimenti e rivestimenti, vasche, masselli, sculture.

Il primo passo fondamentale per il successo dell’azienda fu portare la lavorazione a livelli di precisione sempre maggiori, grazie all’adattamento dei macchinari esistenti e all’acquisizione delle prime macchine a controllo numerico sviluppate per il settore lapideo.
Il secondo fu cambiare la ragione sociale con un “naming” che desse fiducia: “Marmo Arredo, le pietre per l’arredamento”. 

Ad oggi i mercati più importanti sui quali l’azienda opera sono Italia e paesi europei per quanto riguarda la produzione giornaliera di top cucina, top bagno e complementi d’arredo. L’azienda agisce poi a livello mondiale su progetti contract e custom made.

Marmo Arredo prevede nel prossimo futuro una richiesta di mercato più eterogenea che comprende sia engineered stone che pietre naturali, oltre ad un incremento significativo di materiali a base ceramica.

Marmo Arredo è ora presente sul mercato in maniera sempre più efficace ed efficiente e la sua vocazione alla ricerca è costantemente dimostrata sviluppando nuovi brevetti e tecnologie all’avanguardia; in questo essendo supportata dai macchinari e dalle soluzioni su misura sviluppate da Breton



Breton ha fornito di recente una SmartFlex: centro di taglio CNC con 3 mandrini, banco girevole a nastro e testa girevole. Uno dei mandrini è dotato di testa con ventose per la presa del materiale e l’ottimizzazione della superficie da tagliare. Si tratta di una soluzione flessibile e produttiva, ideale per i prodotti edili e il settore dell’arredamento per gli ambienti domestici (cucine, bagni, ecc.). 



L’azienda ha necessità specifiche e complesse ed era alla ricerca di una tagliatrice a dischi multipli avanzata, che potesse combinare con velocità ed efficacia il taglio di sagome semplici (angoli ortogonali) per commesse d’edilizia con tagli e lavorazioni più complessi tipici delle richieste per l’arredamento.

La SmartFlex, grazie alla possibilità di realizzare tagli non ortogonali e anche inclinati su molteplici tipologie di prodotto, e di implementare facilmente gli utensili per forature, ha rappresentato uno strumento “eccelso, veloce e preciso”.
Altro vantaggio di fondamentale importanza per agevolare il processo produttivo è quello di poter programmare la produzione in remoto senza l’intervento dell’operatore a bordo macchina.  



Rispetto all’utilizzo di precedenti macchinari, l’uso di SmartFlex ha apportato miglioramenti evidenti sia dal punto di vista meccanico (maggiore velocità e precisione), sia per la movimentazione dei materiali.
La macchina in certi momenti “sembra danzare: gli spostamenti combinati di mandrini, ralle e dischi sono veloci, armonici e precisi”.

Dall’esperienza del lavoro sul campo, l’azienda in collaborazione con Breton riuscirà ad affinare ancor più il  software per l’ottimizzazione dei cicli di carico/scarico della lastra e del cambio utensili e a potenziare ulteriormente il complesso algoritmo di ottimizzazione del taglio.

“Breton S.p.A., dal 1963 innovazione e tecnologia al servizio degli operatori”


Per maggiori info o richieste scrivi a mail@breton.it
Grazie per l'attenzione.
A presto
Sergio Prior

mercoledì 26 luglio 2017

Marmomac 2017: anteprima Breton per il laboratorio del marmista



Anche quest'anno Breton si presenta in grande stile alla più importante fiera italiana per i macchinari e i prodotti strumentali del settore marmo lapideo, in programma a Verona dal 27 al 30 settembre.

Il nostro stand, di oltre 1.400mq si troverà nel Padiglione 4.


Ecco ciò che potrai trovare:

Worthy OPTIMA: fresa a ponte monoblocco CNC con testa girevole, banco fisso e ventose.
Smart-Cut 550 OPTIMA: centro di taglio ad assi interpolati multifunzione.
 

Smartflex: centro di taglio a controllo numerico con 3 mandrini e sistema di ventose integrato "Multicup".
Contourbreton NC 300 K19 EVO: contornatrice cnc a minimo ingombro, ampie corse utili di lavoro e massima accessibilità al banco di lavoro continuo in Metalquartz®.



Contourfive NC 1200: centro di lavoro cnc ideale per la produzione di pezzi di grandi dimensioni aventi forma tridimensionale complessa.


Combicut DJ/NC: fresa a ponte + waterjet CNC a 5 assi interpolati.
La macchina sarà in lavoro su taglio di lastre di ceramica e Lapitec.

Anche quest'anno non mancherà la Digital Fabshop Area dove poter testare i nuovi software per le nostre macchine, e una zona riservata alla pietra composita Breton, con le innovative lastre in Bretonstone®Bretonstone Cement®, BretonTerastone®

Ma non è finita qui! In anteprima assoluta verrà presentata la nuova tecnologia Hyperock, alla quale sarà dedicata un'apposita area espositiva.

Per maggiori info o richieste scrivi a mail@breton.it
Grazie per l'attenzione.
A presto,
Sergio Prior

lunedì 17 luglio 2017

Contourfive NC 700/1200 - Centro di sagomatura, contornatura, taglio e tornitura

Contourfive NC 700/1200 - Centro di sagomatura, contornatura, taglio e tornitura a controllo numerico a cinque assi interpolati.

Contourfive è un centro di lavoro a controllo numerico a cinque assi interpolati per la lavorazione di manufatti in marmo, granito, engineered stone e pietra in genere.



Contourfive grazie alla sua corsa verticale di  700/1200 mm è la macchina ideale per l’architettura, l’arte funeraria e le lavorazioni che richiedono scavi profondi, consentendo di effettuare lavorazioni complesse e diversificate che altrimenti richiederebbero più macchine:
sagomatura con disco per ottenere pezzi di forma complessa di grande dimensione.
sagomatura e scavo con utensili fresa.   
contornatura con utensili sagomati.
segagione con disco in genere.   
tornitura di colonne (se è presente l’accessorio tornio) con profili sagomati o lavorazione di colonne in bassofondo lungo la generatrice. 


Contourfive si distingue nelle prestazioni:
• trave corta per garantire la massima    rigidità;
• spostamenti “rapidi” fino a 40 metri al minuto;
• potente elettromandrino da 20/35kW;
• diametro max. disco di taglio: 500/800/1000mm;
• rotazione asse “C”: ± 200°;
• rotazione asse “A”: da 0° a +115°;
• corsa asse “X”: 3.700/3.600/3.500mm;
• corsa asse “Y”: 2.800mm;
• corsa asse “Z”: 700/1.200mm;
• possibilità di lavorare con dischi, utensili sagomati, punte, frese, ecc.;
• magazzino utensili automatico a 27 posizioni + (opzionale) per disco.



Contourfive si distingue nelle caratteristiche costruttive:
elettromandrino ad alta velocità, con potenza di 20/22.5/35kW e velocità di  rotazione fino a 14.500/7.500/7.000 giri/minuto,  stabilizzato termicamente, con lubrificazione a grasso “long life” dei cuscinetti, al cui interno passa il refrigerante    utensile.
Testa birotativa per la lavorazione a cinque assi dei pezzi nelle tre dimensioni. La testa, a struttura simmetrica, è composta da una prima struttura (asse “C”) dotata di rotazione ± 200° attorno al proprio asse verticale, e da una seconda struttura (asse “A”) dotata di rotazione da 0 a + 115° al cui interno è fissato l’elettromandrino.    
Le rotazioni, sono azionate da motori brushless digitali.
• Carro portamandrino in fusione di ghisa che scorre su pattini a ricircolo di rulli (asse “X”), azionato mediante un sistema pignone/cremagliera di precisione, motorizzato tramite motore brushless digitale. Al suo interno è posizionato verticalmente il cannotto in acciaio (asse “Z”) portamandrino, il cui spostamento è ottenuto mediante vite a sfere/chiocciola precaricata/moto e brushless digitale. 
Il rilevamento della posizione avviene tramite l’encoder motore.

tavola di lavoro in acciaio fissata a terra, con piano in alluminio dotato di cave per il fissaggio delle attrezzature di bloccaggio pezzi e completo di gruppo impianto del vuoto e collettore.

Movimentazione della trave sulle spalle (asse “Y”) su guide rettificate mediante un sistema pignone/cremagliera e riduttori di precisione con registrazione dei giochi azionati    mediante motorizzazione brushless digitale.
Magazzino utensili traslante a 27 posizioni per il cambio    automatico degli utensili diversi da disco.
Magazzino per disco con diametro max. 500mm fissato sulle spalle laterali (standard), 600mm (vers. HD), 1.000mm (vers. SHD) (opzionale).
tornio per la realizzazione di colonne e particolari di rivoluzione, con dimensioni tornibili: ø 960/1.600x3.200mm (opzionale).

• Barriera frontale di protezione costituita da una serie di porte scorrevoli ad apertura manuale, in struttura di acciaio e dotate di ampi oblò di ispezione.
Siemens Sinumerik 840 SL, unità di governo a controllo numerico dell’ultima generazione, a controllo digitale su architettura PC e un Personal Computer, con sistema operativo Windows, con interfaccia user-friendly Windows e software evoluto per la programmazione dei cicli di lavoro.• Consolle di comando su struttura pensile orientabile, con video touch-screen a colori da 15 pollici, dotata di joystick per movimentare in modo intuitivo gli assi di lavoro  motorizzati, completa di porta USB per il trasferimento dati.

Miniconsolle portatile, collegata via cavo alla consolle di    comando, duplica i comandi principali (gestione assi + volantino, arresto d’emergenza, ...). In tal modo l’operatore può controllare da vicino, direttamente sul pezzo da lavorare, il corretto svolgimento di alcune operazioni particolarmente delicate.
• Apparecchiature elettriche e di servizio contenute in due armadi, con protezione I.P.54 e raffreddati da un condizionatore d’aria dimensionato per temperature esterne fin a +45°C.





Massima rigidità strutturale e massima accessibilità
La massima rigidità strutturale del sistema è garantita dalle spalle in muratura o (a richiesta) in robusta struttura metallica ancorate a terra. La massima accessibilità alla zona di lavoro è garantita dal banco di lavoro scollegato dalle spalle laterali e rigidamente ancorato a terra. In questo modo l’operatore può accedere comodamente al banco di lavoro, senza alcun gradino, dal fronte, dai lati e dal retro. L’altezza del piano lavoro di 350mm unitamente alle ventose con altezza 230mm, consente un’agevole manipolazione dei piani lavorati.
Breton teleservice
È richiesto un collegamento Internet per garantire un adeguato supporto tecnico in caso di  necessità.

Software per la simulazione dei cicli di lavoro
Permette di simulare tutta la Contourfive in lavorazione, suddividendola in parti: struttura macchina, assi, mandrino, magazzino portautensili, utensili. Il programma importa il file generato dal programma CAM (codice ISO) per il pezzo da lavorare e simula l’intero ciclo di lavorazione controllando le eventuali collisioni. Il software viene installato su un PC del compratore.
Ampia scelta di software (opzionali)
Breton offre una ampia scelta di software, ritagliati sulle esigenze dei singoli utenti, per la programmazione CAD/CAM dei suoi centri di contornatura, taglio e tornitura a più assi controllati ed interpolati.
Con i software Breton, le macchine controllo numerico a più assi controllati ed interpolati, riescono ad esprimere il massimo delle loro potenzialità tecnologiche, ed eseguire la più vasta e fantasiosa gamma di lavorazioni, perl'arredamento, l’edilizia e l'arte funeraria. 
Tutti i software funzionano in ambiente Windows, sono intuitivi e di facile utilizzo, e sono dotati di macro parametriche che permettono di eseguire in modo semplificato disegni partendo da modelli standardizzati parametrici.
Per la scelta del software più adatto i funzionari specializzati Breton saranno a disposizione per effettuare le demo delle varie opzioni.



Accessori a richiesta
tornio (opzionale) per la realizzazione di colonne e particolari di rivoluzione, con dimensioni tornibili: ø 960x3.200mm (opzionale).

 

Controllo laser degli utensili (opzionale). 
Trattasi di un sistema laser per la misurazione centesimale del profilo degli utensili, posizionato su una spalla della macchina, e di un software che allinea automaticamente i profili degli utensili che realizzano in serie la lucidatura della costa. Tale software consente altresì di controllare il consumo e l’efficienza di ciascun utensile.
ventose di bloccaggio (opzionale) meccanico H=230mm.
Magazzino per disco con diametro max. 500mm (600mm per versione HD) fissato sulle spalle laterali (opzionale).

rilevamento 3D del pezzo (opzionale) Trattasi di sistema ottico di precisione 3D “laser scanner”, che rileva senza contatto forma e dimensioni del pezzo da copiare. Il potente software di gestione consente la copiatura di superfici tridimensionali complesse generandone la relativa geometria, e programma le lavorazioni di fresatura con simulazione grafico per il controllo anticipato del  risultato.

Proiettore “laser” delle sagome dei pezzi e delle ventose (opzionale) Trattasi di un proiettore di raggio "laser” posizionato su apposito traliccio di sostegno, che agevola l'operatore nelle operazioni di posizionamento delle ventose sul banco di lavoro attraverso la proiezione sulla superfici dei banchi della sagoma dei pezzi da realizzare e delle singole ventose da predisporre. Il proiettore laser viene gestito dal sistema di programmazione assisitita.
Coppia di spalle in acciaio (opzionale)

Misurazione a contatto della superficie(opzionale)    
Trattasi di un misuratore a "contatto” con trasmissione radio, per rilevare l’effettiva posizione spaziale dei piani da lavorare. Il software a corredo fa si che gli utensili in lavorazione seguano fedelmente l’andamento della superficie. Accessorio “essenziale” quando si devono eseguire ribassi del piano su lastre non perfettamente calibrate, o lavorazioni di costa con il piano lucido dalla lastra rivolto verso l’alto.










Layout con dimensioni di ingombro 


Tabella dati tecnici

Qui invece puoi vedere il centro di lavoro a 5 assi Contourfive NC 700 all'opera in varie lavorazioni.
Per richiedere info o il preventivo scrivi a mail@breton.it

E' tutto per oggi.
Grazie per l'attenzione.
Bye-bye
Sergio Prior